Cosa c’è dietro la ripresa di General Electric (GE)

Posted by

General Electric è uno dei titoli storici dell’S&P500 ma che, negli ultimi anni, complice un sovra-indebitamento a fronte di alcune business units che hanno sofferto, ha visto un costante declino delle sue quotazioni.

GE Mercoledì ha riportato risultati del terzo trimestre, con un balzo del titolo del 14%, che hanno superato le aspettative degli analisti. La società ha inoltre aumentato le previsioni relative ai flusso di cassa nel 2019 per un secondo trimestre consecutivo.

Il flusso di cassa operativo di GE è stato di $ 650 milioni nel trimestre, mentre Il flusso di cassa al netto degli investimenti e della gestione finanziaria, c.d. free cash flow, è atteso a fine anno intorno ai 2 miliardi. Il free cash flow è una metrica attentamente valutata dagli analisti, in quanto restituisce l’dea di una società capace di generare cassa per gli azionisti, al netto degli oneri finanziari e degli investimenti operativi. L’aumento delle stime in questo senso arriva in un momento di incertezza globale per il mondo industriale.

Sul piano del business, continua a soffrire il comparto Energy ma le buone indicazioni arrivano dal settore Aviation e dal settore Engines. Nel complesso l’azienda ha riportato una perdita nel trimestre di circa 9.5 miliardi, rispetto alla perdita di oltre 22 miliardo registrato nelle stesso periodo del 2018.

La grande ragione della ripresa di General Electric è stata guidata dalle azioni condotte dal nuovo CEO Larry Culp, il primo amministratore delegato esterno nella lunga storia dell’azienda, subentrato durante il brutale declino del titolo, con le azioni sono scese da più di $30 a meno di $7 tra il 2016 e il 2018.

Culp si è concentrato sul turnaround della divisione Energy e sul ripianamento dei debiti. Entrambe attività tangibili che gli analisti di Wall Street possono tracciare e misurare. Culp sta responsabilizzando le diverse business unit, riducendo i costi operativi con un costante miglioramento dei processi interni e riducendo il personale di circa 7.000 unità nell’ultimo anno.

Sul piano tecnico, il titolo ha fornito evidenti segnali di accumulazione, dopo i minimi del 2018. Ora il titolo ha rotto a rialzo alcuni supporti fondamentali ed in particolare la MM a 200 giorni.

Nel complesso, GE è vista dagli analisti come la storia di un importante turnaround aziendale, guidato da un CEO che sta cambiando radicalmente la cultura aziendale, focalizzandosi su ciò che gli analisti possono misurare rapidamente: taglio dei costi, riduzione del debito e miglioramento delle performance dei business migliori, sia pure in un contesto di rallentamento economico.

I prossimi trimestri ci diranno come sta procedendo la ristrutturazione aziendale ma il segnale che è stato mandato al mercato è che un brand storico come GE è tornato nell’interesse di Wall Street.

A cura di

Edoardo Fusco Femiano

Market Analyst

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.