Market Report 10/10/2019

Posted by

Giornata positiva quella di ieri sui mercati azionari. Gli indici azionari USA stanno vivendo sessioni di compressione di range ma, nel complesso, l’intonazione resta positiva e costruttiva nell’area dei massimi storici. In Europa il quadro politico ed economico è diverso e i massimi storici sono lontani per molti indici ma il legame con l’andamento delle borse USA resta forte e l’impostazione è ugualmente positiva.  

Ieri l’azionario europeo ha accelerato sulla scia delle indiscrezioni di Bloomberg secondo cui la Cina sarebbe ancora intenzionata a stringere un accordo commerciale parziale con gli Usa. Segno positivo per tutti gli indici dei principali paesi, con il DAX — sensibile al commercio — che ha guadagnato oltre l’1%. Citando un funzionario anonimo vicino ai colloqui, Bloomberg ha riportato che la Cina accetterà un accordo limitato purché non vengano imposte ulteriori tariffe. In cambio Pechino offrirà concessioni non essenziali come acquisti di prodotti agricoli.

Positive anche le indiscrezioni su fronte Brexit dove trapelano indicazioni secondo cui l’Unione europea sarebbe pronta a fare un’importante concessione nell’ambito dei negoziati sulla Brexit, ossia che se nessun accordo venisse raggiunto entro la fine della settimana o del mese, ci sarà un’estensione e una Brexit no-deal sarà evitata, almeno a breve termine.

A Wall Street sono stati i titoli tecnologici a spingere a rialzo i principali indici, in un quadro che vede gli investitori accogliere con favore le indiscrezioni stampa che indicano un allentamento delle tensioni fra Usa e Cina in vista dei negoziati sul commercio che prendono il via oggi a Washington. Bene Microsoft ed Apple e segno positivo anche per i produttori di chip, molto esposti alla Cina, con l’indice Philadelphia SE Semiconductor che ha chiuso oltre l’1,50% di rialzo.

Questa mattina le borse asiatiche hanno confermato il clima di ottimismo degli operatori, con tutti i principali indici azionari, dalla Cina al Giappone che chiudono in sostanziale rialzo. L’indice MSCI Asia ex- Japan ha chiuso in rialzo di poco meno dello 0.5%.

Tra i dati principali in uscita, nella giornata di oggi, avremo la variazione del PIL mensile nel Regno Unito e, dagli Stati Uniti, l’inflazione (CPI) e le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione.

A cura di

Edoardo Fusco Femiano

Market Analyst

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.