Screening sui titoli più solidi (e sottovalutati) dell’azionario USA

Posted by

A seguito del primo taglio dei tassi operato da Powell, gli investitori sono tornati ad essere ossessionati dalle scelte del FOMC e dalla sua politica monetaria, in un contesto di mercato dove non mancano segnali di rallentamento.

In questo senso, larga parte del rendimento dell’indice S&P500 nel 2019 è stato guidato dall’atteggiamento accomodante della Fed. In aggiunta, una pluralità di membri della Fed si attende almeno un altro taglio dei tassi entro la fine del 2019, con l’idea di non procedere ad ulteriori tagli nel 2020 e di riprendere i rialzi nel 2021.

Diversamente, il mercato obbligazionario sconta un 60% di probabilità di un ulteriore taglio entro fine anno ed un 40% di un altro entro Aprile 2020.

Si tratta di un contesto non estremamente favorevole per il mercato azionario, in quanto i tagli dei tassi vengono posti in essere per contrastare il rallentamento economico in atto, con conseguenze prevedibili per il comparto azionario e obbligazionario. Tuttavia, in una fase in cui i tassi sono ancora molto bassi, ulteriori tagli non compensano il rallentamento in atto.

Per queste ragioni, procedo ciclicamente a fare degli screening dei migliori titoli presenti sul mercato, utilizzando le metriche che meglio esprimono la solidità del business e la redditività, principalmente espressa dal dividend yield e dal payout ratio.

Nello specifico, ho analizzato i principali componenti degli indici americani, selezionando i migliori sulla base delle seguenti metriche:

  • Dividend Yield medio a 5 e 10 anni
  • Multiplo Prezzo/Utili a 10 anni
  • Multiplo valore d’impresa (Enterprise Value)/Margine lordo a 10 anni

Oltre ad Altria (MO), un titolo che abbiamo sovente sottolineato per la sua solidità e l’alto dividend yield, lo screening ha messo in evidenzia il potenziale implicito nelle metriche storiche di FedEX, Energy Transfer e Broadcom

Come evidente, si tratta di titoli che, nonostante gli indici azionari USA siano vicini ai massimi, presentano su base storica un notevole potenziale d’apprezzamento, unito ad una forte redditività e a business decisamente solidi.

In conclusione, in una fase simile, considerare titoli che hanno su base storica ancora un potenziale di apprezzamento è una processo essenziale per monitorare la qualità della propria posizione azionaria.

A cura di

Edoardo Fusco Femiano

Market Analyst

2 comments

  1. Molto interessante!
    Ti farei un paio di domande:
    1. Come vedi il business in cui opera Altria? C’è ancora futuro per il tabacco? La diversificazione nelle bevande alcoliche potrebbe rappresentare un plus per il futuro?
    2. Che sito utilizzi per lo screening?
    Grazie e ciao!

    "Mi piace"

    1. Grazie per le domande, premetto che Altria fa parte di un ampio acquisto che ho effettuato su molteplici azioni provenienti da quasi tutti i mercati mondiali e andando anche a cercare aziende che possano contenere, nel lungo periodo, le contrazioni che il mercato produce in modo ciclico durante l’anno. Una serie di conglomerati e beni di consumo, servizi e utility di cui scriverò con calma appena ne avrò il tempo. Ritengo quindi che Altria abbia queste caratteristiche e la diversificazione è senza dubbio importante per loro anche perché chi fuma è anche un bevitore. Non so risponderti per il sito di screening perché questi articoli non sono scritti da me, io li seleziono e li pubblico dopo averli approvati, ma sono scritti da un analista di eToro. A presto

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.