TECHNICALS IN FOCUS GER30

Posted by

Dopo la correzione di ieri, l’indice tedesco è andato a toccare la trendline rialzista che inzia dai minimi di Dicembre 2018. Un consolidamento sotto area 12.000 fornirebbe una conferma della rottura del quadro rialzista, con i primi supporti in area 12.930, 11.800 e 11.600. Dai prezzi di oggi la prima resistenza significativa è in area 12.310 e, successivamente area 12.450, 12.500 e 12.580.

Market Report 31/07/2019

Giornata difficile sulle piazze finanziarie globali, in particolare in Europa, nell’attesa della riunione di oggi della Fed, a cui gli investitori daranno la massima attenzione, considerando che si tratterebbe del primo taglio dei tassi dal 2008.

Gli indici europei hanno perso terreno, sulla scia di deludenti previsioni dei giganti tedeschi Bayer e Lufthansa che hanno depresso il sentiment generale, mentre la sterlina in flessione consente all’indice dei titoli blue-chip di Londra di sovraperformare per la seconda seduta consecutiva i competitor europei. Bayer ha ceduto il 3,74%, diventando l’ultima società di forniture agricole a subire gli effetti delle fattorie statunitensi allagate e della guerra dei dazi. La società ha, inoltre, rivisto al ribasso i risultati per l’intero 2019. Lufthansa ha perso quasi il 6%, dopo aver riportato un calo nei risultati del secondo trimestre, affermando che con buona probabilità il mercato europeo rimarrà impegnativo per quest’anno. 

In America, Trump ha sollecitato la Federal Reserve ad implementare un consistente taglio dei tassi d’interesse, sostenendo di essere deluso dalla Fed che — sostiene — l’avrebbe messo in una posizione di svantaggio, non avendo agito prima. Trump ha rilasciato i commenti ad alcuni giornalisti presso la Casa Bianca nella giornata di ieri, poco prima dell’inizio del meeting di due giorni di politica monetaria. 

Gli indici americani hanno scambiato al ribasso, in un contesto dove i timori commerciali Usa-Cina pesano sui titoli tech, mentre permangono ancora dubbi circa le scelte della Federal Reserve nella riunione di domani. Alcuni operatori si attendono un taglio superiore ai 25 punti base ma, in assoluto, la conferenza di Powell sarà centrale per comprendere la predisposizione del FOMC verso ulteriori tagli nei prossimi mesi.

Sul piano della reporting season, ieri ha riportato Apple, con fatturato in crescita rispetto all’anno precedente ed il CEO Tim Cook che ha definito il trimestre appena concluso come il migliore secondo trimestre da sempre grazie all’ottimo trend della divisione servizi, all’accelerazione delle vendite dei c.d. “wearables” (apple watch, Ipod etc) e alla dinamica positiva delle vendite di Ipad e di Mac.

A cura di

Edoardo Fusco Femiano

Market Analyst etoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.