TECHNICALS IN FOCUS BTC

Posted by

I massimi a diciotto mesi del Bitcoin sono stati raggiunti con volatilità. Dal massimo di area $13.000 si è scesi fino ad un triplo minimo in area 9.640. Tale soglia sta facendo da supporto di breve termine. Una rottura di area $11.000 andrebbe a rompere al rialzo la trendline discendente dai massimi di Giugno, con target $11.600, $12.520 e $13.000. Sotto $9.640, i primi supporti sono in area $9.000 e, successivamente, area $8.160.

Market Report 25/07/2019

Giornata complessivamente di bassa direzionalità quella di ieri, con l’Europa che resta sostanzialmente piatta e gli Stati Uniti che chiudono in leggero rialzo, nell’attesa della riunione di oggi della BCE, con il mercato che, al 50%, sconta un taglio dei tassi d’interesse e l’adozione di ulteriori misure di stimolo dell’eurozona.

L’azionario europeo viaggia piatto penalizzato dai cupi segnali provenienti dalle trimestrali di Deutsche Bank e Aston Martin, così come dai ribassi nei titoli di commodity, in un contesto dove il rallentamento dell’industria manifatturiera e le indagini sui servizi continuano a pesare sulle previsioni di crescita dell’eurozona.  I produttori tedeschi, in particolare nel settore automobilistico, sono piuttosto preoccupati per i dazi incombenti che sembrano reprimere il sentiment nel settore. Sul fronte degli utili, Deutsche Bank , alle prese con cambiamenti radicali per rilanciare il business, ha ceduto circa il 4% dopo aver riportato perdite più gravi del previsto.

Wall Street ha chiuso in leggero rialzo, dopo la pubblicazione di deludenti risultati trimestrali da parte di titoli industriali, come Caterpillar e Boeing, che hanno alimentato i timori di una economia globale in rallentamento e che hanno zavorrato i mercati finanziari quest’anno. Caterpillar, vero barometro dell’impatto globale delle tensioni commerciali per via della sua forte presenza sul mercato cinese, ha perso il 4,48% dopo aver annunciato un calo degli utili trimestrali sulla scia di un raffreddamento della domanda per macchinari per costruzioni in Asia. Anche Boeing, il maggiore produttore di aerei al mondo, ha registrato la sua peggiore perdita in decenni in seguito alla messa a terra degli aerei 737 MAX, il più venduto tra i prodotti della società, dopo due incidenti fatali quest’anno. Il titolo ha perso il 3.12%.

Oggi l’evento chiave è la riunione della BCE. Dopo 7 anni dal suo famoso “whatever it takes”, mancano ormai solo tre riunioni della BCE prima che Mario Draghi termini il suo mandato ed il mercato scommette che vorrà uscire dalla porta della BCE lasciando nuovamente il segno. La decisione della BCE si inserisce all’interno di un quadro macro in deterioramento, soprattutto sul fronte aziendale. Gli indicatori di sentiment hanno subito importanti flessioni negli ultimi mesi dando scarsi segnali di recupero. In questo senso, la positività dei mercati in questa fase è figlia delle aspettative degli operatori circa un’ulteriore azione di stimolo all’economia europea. La riunione di oggi è il vero market mover della settimana e anticipa la riunione della Fed della settimana prossima.

A cura di

Edoardo Fusco Femiano

Market Analyst etoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.