Market Report 05/07/2019

Posted by

Borse piatte nel giorno dell’Indipendence Day, con i listini delle borse europee che si mantengono su livelli record da oltre un anno, spinte dalla buona performance dei bancari italiani, dopo che l’Italia ha evitato la procedura di infrazione Ue sui conti pubblici, e dai segnali di ripresa dei colloqui commerciali tra Cina e Stati Uniti. 

Come sottolineato, in Europa a guidare i rialzi sono le speranze che la francese Christine Lagarde mantenga la posizione accomodante a capo della Bce. Sul fronte italiano, giova ricordare che Roma ha schivato il colpo solo per adesso ma il fantasma di un’azione disciplinare Ue potrebbe ripresentarsi in autunno, quando verrà stilata le legge di bilancio per il 2020.

Tra i settori in maggior rialzo, quello automobilistico, molto sensibile ai dazi, che guadagna circa lo 0,6% sostenuto dalle notizie secondo cui i rappresentanti di Stati Uniti e Cina stanno organizzando la riapertura dei colloqui la settimana prossima. Anche i guadagni di Valeo sostengono il comparto auto, dopo che il produttore francese di componenti si è aggiudicato ordini per 500 milioni per i suoi prodotti di sensori auto.

Ancora debole il petrolio, con i prezzi del greggio che viaggiano in ribasso, zavorrati dai dati che evidenziano un decumulo delle scorte Usa meno significativo del previsto e dai timori sull’andamento dell’economia globale. I dati diffusi ieri dall’EIA hanno evidenziato un calo di 1,1 milioni di barili per le riserve settimanali di greggio, meno dei quasi 3 milioni attesi.

Oggi in uscita, oltre agli ordini manifatturieri in Germania, i dati relativi al mercato del lavoro americano. Secondo le previsioni, gli USA dovrebbero aggiungere 160.000 nuovi posti di lavoro nel mese, dopo i 75.000 di nuovi posti a Maggio. Il tasso di disoccupazione è visto stabile al minimo del 3,6% e la crescita dei salari è vista leggermente in aumento, per circa lo 0,3% su base mensile ed il 3,2% su base annua. Visti i livelli di occupazione, gli operatori si aspettano un dato che non impatti troppo il mercato e le aspettative degli investitori.

A cura di

Edoardo Fusco Femiano

Market Analyst etoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.