FUNDAMENTALS IN FOCUS Daimler: alto rendimento ed alto upside potenziale

Posted by

Daimler è attualmente uno degli automaker con valutazioni tra le più basse del settore. La guerra commerciale, la regolazione delle emissioni di CO2 ed il cambiamento tecnologico hanno pesantemente penalizzato il settore automobilistico e l’intero comparto è significativamente scontato rispetto alla media del mercato. Daimler si sta riposizionando, come ha fatto nel corso della sua storia, sul piano strategico.

Con la guerra commerciale USA-Cina in piena evoluzione, è evidente che le attuali esportazioni automobilistiche verso la Cina possano uscirne penalizzate. Tuttavia, durante l’ultimo anno, la Cina ha annunciato che sta abolendo le restrizioni sulla possibilità di proprietà straniera per i produttori automobilistici locali. Questa mossa potrà aumentare significativamente gli investimenti stranieri in Cina.

Secondo il regolamento attuale sulla produzione di auto straniere, le aziende che vogliono produrre e vendere automobili in Cina devono stabilire 50/50 joint venture con aziende cinesi. Poiché la Cina è il più grande mercato automobilistico del mondo, il successo in questo mercato è fondamentale per molti produttori di automobili. In quanto tale, questo cambiamento del regolamento potrebbe avere un impatto significativo su ricavi e profitti di Daimler.

Per Daimler, la Cina è il mercato più importante e la sua importanza aumenta ulteriormente, poiché nel 2018 il numero di unità vendute è aumentato dell’11,1%. I dati dei primi quattro mesi di quest’anno confermano questa tendenza poiché le vendite in Cina sono salite a un nuovo massimo di 232.050 unità (+ 2,2%), mentre le auto totali vendute da Daimler sono diminuite durante questo periodo del 5,6%

La guerra commerciale tra gli Stati Uniti e l’Unione europea è un ulteriore problema, ma per ora Trump ha rimandato a Novembre la sua decisione sui dazi delle auto dell’UE. Tuttavia, anche se gli Stati Uniti impongono tariffe alle auto europee, Daimler non dovrebbe essere troppo esposta perché la capacità produttiva degli Stati Uniti è di circa 300.000 unità all’anno, e le vendite unitarie nel 2018 sono state 316.000 unità. Sebbene una parte della produzione statunitense sia stata esportata in Cina, la distribuzione cinese diventerà indipendente dalle importazioni, il che libererà la produzione statunitense da utilizzare quasi esclusivamente per le vendite negli Stati Uniti. In sostanza, la guerra commerciale USA-UE potrebbe avere un impatto a medio termine, ma a 2-3 anni l’impatto dovrebbe essere contenuto.

Daimler ha una politica sui dividendi basata su un payout del reddito netto pari al 40%, sebbene nel 2018 il payout ratio stesso fosse quasi del 50%, quindi superiore. Tuttavia, dovremmo aspettarci che il prossimo dividendo sia vicino al 40% degli utili per azione. A queste valutazioni, il multiplo Prezzo/Utili è pari a 8 ed il dividend yield a termine è del 5%.

A cura di Edoardo Fusco Femiano Market Analyst eToro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.